Comunicati stampa aggiornati

Protezione e sicurezza per tipi tosti

Al World Tunnel Congress 2019 mayr® power transmission presenterà la sua protezione contro i sovraccarichi non distruttiva e affidabile per coppie elevate.

Nell’ambito delle applicazioni con carichi gravosi, ad esempio macchine per lo scavo di gallerie o per l’estrazione mineraria, mayr® power transmission propone soluzioni orientate al futuro e caratterizzate da densità di potenza, coppie e velocità elevate. I giunti di sicurezza EAS®-HT si disinnestano un modo affidabile e trasparente, proteggendo i componenti della parte motrice in modo sostenibile. Non sono modificabili e la coppia preimpostata dalla fabbrica è nuovamente disponibile anche dopo il disinnesto. La rimessa in funzione avviene in modo semplice e veloce, senza l’utilizzo di alcun attrezzo speciale.

Si è già disinnestato oggi? Un possibile sovraccarico non dovrebbe mai fermare le macchine per lo scavo di gallerie. Anche perché per queste macchine ogni metro è importante. Infatti queste grandi macchine per lo scavo avanzano ogni giorno attraverso la roccia della montagna. “Quando si disinnestano i nostri giunti di sicurezza EAS®-HT questo avviene sulla base di una coppia ben definita e trasparente e solo per proteggere motore, riduttore e gruppo motopropulsore dai danni che potrebbero essere causati dal sovraccarico”, spiega Ralf Epple, Product Manager presso mayr® power transmission a Mauerstetten. In questo modo evitiamo tempi di fermo macchina lunghi e le macchine possono funzionare modo sostenibile. “Il concetto di sicurezza qui non deve essere modificabile per nessun motivo”, sottolinea Epple. “Significa quindi che la coppia dei nostri limitatori viene impostata dalla fabbrica, e dopo un disinnesto torna ad essere immediatamente disponibile. L’aspetto legato alla sicurezza non dipende così dalla rimessa in funzione.”

Protezione in caso di coppie estremamente elevate

“I limitatori a disinnesto completo EAS®-HT sono giunti EAS a elementi che rappresentano la soluzione ideale in caso di coppie e velocità, con valori di inerzia di massa estremamente elevati”, spiega Epple. Questi limitatori sono composti da elementi di sicurezza integrati nella flangia. La coppia raggiungibile deriva dalla forza di pre-tensionamento degli elementi, moltiplicata per il numero di elementi e il raggio della circonferenza su cui sono disposti gli elementi stessi. Grazie al concetto modulare, non solo è possibile realizzare i limitatori per le singole applicazioni specifiche, ma possono essere gestite coppie estremamente elevate con un unico principio meccanico di disinnesto. Così mayr® power transmission offre giunti di sicurezza della serie EAS®-HT nella versione standard con una coppia fino a 440.000 Nm. Ma le opzioni non finiscono qua: infatti, grazie alla sua costruzione modulare, di fatto non esiste alcun limite.

Funzionamento in caso di sovraccarico

I giunti EAS a elementi EAS®-HT trasmettono la coppia ai singoli elementi di sicurezza con un accoppiamento positivo fail-safe. In caso di sovraccarico, in una frazione di secondo la parte motrice e la parte condotta si disaccoppiano senza coppia residua con elevata precisione di ripetitività ed affidabilità. Rimane solo l’attrito del cuscinetto della flangia di pressione d’alta qualità. L’energia motrice residua della massa rotante del sistema può rallentare liberamente. Le due parti dei giunti EAS a elementi rimangono separate fino a quando non verranno nuovamente innestate manualmente o tramite dispositivi pneumatici, idraulici, meccanici o elettromeccanici. Non è necessario alcun attrezzo speciale. I giunti a rotazione libera resistono a lunghi tempi di rotazione libera del motore dopo il disinnesto. Per la determinazione del tempo di rotazione ammesso, bisogna tenere in considerazione solo il cuscinetto del giunto. “I nostri giunti limitatori sono progettati in modo che, se necessario, il mozzo con il limitatore disinnestato può funzionare fino alla fine”, spiega Ralf Epple.

Protezione da sovraccarico non distruttiva

Rispetto agli altri sistemi di protezione da sovraccarico, che funzionano ad esempio a quelli idraulici con olio in pressione o spine di sicurezza, i giunti di sicurezza EAS®-HT sono nuovamente pronti per l’uso dopo l’eliminazione della causa del sovraccarico stesso. Non vengono danneggiati e possono resistere a centinaia di casi di sovraccarico. Inoltre, è possibile capire quale coppia ha causato il disinnesto dei limitatori EAS®-HT. “Negli altri sistemi, la ‘causa’ che ha scatenato il sovraccarico viene distrutta e quindi non si hanno dati certi sulla coppia che ha causato il disinnesto”, continua Epple. “Inoltre, dopo il sovraccarico è necessario sostituire i componenti distrutti. Ciò si traduce naturalmente in costi e in tempi fermo macchina. I componenti necessari devono essere disponibili, ed è necessario disporre delle competenze specifiche per eseguire la rimessa in funzione. Persiste il pericolo che la coppia venga impostata in modo errato. E un limitatore impostato in modo non corretto non serve a niente perché nel caso della scavo dei tunnel e gallerie minerarie, le conseguenze sarebbero assolutamente gravi.” Anche in termini di dimensioni e peso, i limitatori EAS®-HT di mayr® power transmission sono insostituibili. “Le nuove esecuzioni compatte, che sono state sviluppate appositamente per il settore della costruzione dei tunnel, hanno lo stesso peso e lo stesso diametro degli altri sistemi per il sovraccarico”, riassume Ralf Epple.

Produttività elevata

Prima che un limitatore lasci la fabbrica di mayr® power transmission di Mauerstetten, questo viene testato a fondo e impostato in base al valore richiesto. A riguardo l’azienda vanta un moderno, ampio e completo sistema di collaudo che si basa sulla sua esperienza decennale in materia di sviluppo e costruzione. “Nel mercato vengono già utilizzati diverse migliaia di limitatori e quindi la nostra esperienza in materia di taratura è impareggiabile”, spiega Ralf Epple. “Inoltre, riceviamo regolarmente commenti positivi da parte degli operatori. Soprattutto quando vengono ammodernati gli impianti esistenti, i nostri limitatori contribuiscono a migliorare sensibilmente le loro prestazioni.”

Dal 3 al 9 maggio 2019 mayr® power transmission partecipa al World Tunnel Congress a Napoli: Padiglione 10, stand 40

vai al documento >>>