ROBA®-SBCplus: Controllo sicuro del freno fino a PLe e SIL CL3

ROBA®-SBCplus: Controllo sicuro del freno fino a PLe e SIL CL3

  • Utilizzabile fino a PLe e SIL CL3
  • Commuta due freni in modo sicuro
  • Unità di controllo e unità di potenza se
  • Tempo di sovreccitazione configurabile

Il controllo sicuro del freno ROBA®-SBCplus viene usato per controllare e monitorare due freni di sicurezza ROBA®-stop, in particolare per applicazioni che richiedono una particolare attenzione alla protezione delle persone, secondo le norme per la sicurezza funzionale come ad esempio la ISO13849 e la IEC62061.

Massima affidabilità di commutazione

Il controllo del freno deve interrompere in modo sicuro la corrente nella bobina magnetica al momento dello spegnimento del freno. Il modulo ROBA®-SBCplus è dotato di semiconduttori elettronici esenti da usura, grazie ai quali raggiunge una frequenza e un’affidabilità di commutazione praticamente illimitate.

Struttura interna sicura

La struttura interna “a prova di guasto” include, tra le altre cose, il controllo diagnostico interno per cortocircuiti, cortocircuiti verso terra, interruzioni di linea e sovreccitazione sicura per lo sblocco del freno e la commutazione a una tensione di mantenimento ridotta con il freno aperto.

Numerose funzioni di sicurezza

Numerose funzioni di sicurezza permettono una completa diagnosi dei guasti. In questo modo la tensione del freno viene controllata. Una tensione troppo elevata potrebbe ridurre pericolosamente il tempo di rilascio durante la diseccitazione e provocare una caduta dell’asse verticale ad un livello inammissibilmente basso. Il monitoraggio dei tempi di commutazione, che possono condizionare lo spazio di frenata, è quindi un altro componente della diagnosi dei guasti.

Monitoraggio sicuro dello stato di commutazione

L’analisi del segnale di monitoraggio dello stato del freno associata al controllo di plausibilità permette un monitoraggio dello stato di commutazione del freno. Il controllo di plausibilità viene effettuato nel modo seguente: nel momento in cui la tensione viene applicata, il freno deve aprirsi secondo un tempo preimpostato e viceversa. Grazie al monitoraggio dello stato di commutazione si può evitare l’avviamento del motore a freno chiuso. In questo modo è possibile localizzare errori che influiscono sui tempi di commutazione, come ad esempio l’aumento di usura.

Download catalogue

Certificazioni